Ven. Mar 31st, 2023

Per il 2023 a Napoli arriveranno 5,8 milioni di euro per 756 nuovi posti di asilo nido e 1,4 milioni per l’attivazione del servizio di trasporto per 410 studenti con disabilità.

Una buona notizia che investe non solo Napoli e la Campania ma tutto il paese.  Quest’anno in base al riparto saranno consegnati 225 milioni extra ai Comuni per l’attivazione di 23mila nuovi posti di asilo nido e 10mila di trasporto per studenti disabili. Numeri destinati a crescere nei prossimi 4 anni, sino a garantire 142mila posti nei nidi e il trasporto scolastico per 26mila studenti disabili. Si tratta di fondi che hanno una durata illimitata in quanto servono a coprire i Lep, i livelli essenziali delle prestazioni, servizi per i quali è obbligatorio garantire in tutto il territorio nazionale l’erogazione.  

Si tratta inoltre di soldi che arrivano in automatico e che tornano indietro allo stesso modo se i servizi non vengono attivati. Qualora un Comune però non dovesse attivare i servizi non solo perderà i soldi ma potrà essere commissariato dal governo ai sensi dell’articolo 120 della Costituzione e cioè per non aver garantito i livelli essenziali delle prestazioni.  Fino al 2027 l’Italia potrà dunque contare su benefici crescenti, resi oggi possibili grazie ad una battaglia iniziata nel 2018 da Michele Conia, sindaco di Cinquefrondi, piccolo Comune in provincia di Reggio Calabria che conta poco più di 6mila abitanti e che adesso riceverà i fondi per i suoi tre studenti disabili.

DiRedazione

Account ufficale della redazione di Canale 21, seguici in Tv e sul web www.canale21.it